Come scegliere il nome del dominio

Come scegliere il nome del dominio

Se ci ritroviamo al punto tale di dover creare un sito web da soli, già nelle prime fasi di lavoro risulterà inevitabile il sorgere di una questione piuttosto ostica da risolvere: la scelta del nome di dominio.

Con tutta probabilità abbiamo già progettato la veste grafica del nostro spazio web e magari anche pensato con quali contenuti sarà animato, eppure l’individuazione del nome di dominio è una fase che precede tutto questo e che va quindi risolta nel minore tempo possibile.

Come scegliere, quindi, un nome di dominio che rispecchi in tutto e per tutto la natura stessa del nostro portale?

E’ chiaro che se creare un sito web da soli è ormai divenuto un gioco da ragazzi, se non altro per merito degli strumenti messi a disposizione dalla rete, ecco invece che la selezione del suo titolo può apparire come un vero osso duro da sconfiggere persino agli occhi degli “addetti ai lavori”!

Per renderci più facile il lavoro individuiamo il termine che meglio potrebbe descrivere la nostra attività: ad esempio, se si sta per lanciare un sito web operante nel campo dei matrimoni, la “parola magica” non potrà che essere “matrimonio”, o “wedding”, o “sposi” e via dicendo.

Dopodiché procediamo con la sua rielaborazione. Una buona idea su questo fronte è rappresentata dalle varianti inglesi dello stesso termine, o da accezioni fantasiose e originali che rendano il nome di dominio sempre più specifico.

In sostanza occorre operare su due fronti. Sul primo, avente a che fare con la scelta del termine chiave; sul secondo, invece, per quanto riguarda la sua rielaborazione sotto forme il più originali possibili.
Non dimentichiamo infatti che per quanto alcuni nomi di dominio possano appagare i nostri gusti, alla fine dei fatti dovremo comunque fare i conti con la loro disponibilità in rete!